Fuori dal Campo

Amministrazione Melucci e ANCE Taranto, asse per favorire la rigenerazione urbana

22.04.2021 19:58

Si consolida l’asse tra amministrazione Melucci e Ance, mirato a individuare percorsi per favorire il riavvio delle attività edili sul territorio, con riguardo particolare ai processi di rigenerazione urbana avviati dal Comune di Taranto.
Dopo le sollecitazioni dell’associazione confindustriale degli edili, infatti, il sindaco Rinaldo Melucci ha favorito il confronto tra le parti coinvolgendo il presidente del Consiglio Comunale Lucio Lonoce, il presidente della commissione consigliare Affari Generali Gaetano Ble', il presidente di Ance Fabio Toto de Bartolomeo, il suo vice Michelangelo Donvito e il direttore generale Pasquale Di Ponzio, in una videoconferenza nella quale sono stati fissati alcuni punti dirimenti rispetto al settore.
«Abbiamo rassicurato Ance sui progressi che stiamo compiendo – le parole del sindaco –, stiamo effettuando le ultime valutazioni tecniche per un provvedimento di sostegno. Nel frattempo, stiamo promuovendo in maniera spinta l’eco bonus e sul bonus facciate abbiamo pronta una misura che andrà in Consiglio Comunale per classificare le aree urbane dove è applicabile. Rispetto alle attività di rigenerazione in Città Vecchia, invece, abbiamo dichiarato la nostra disponibilità a valutare un eventuale progetto d’insieme dell’associazione».
Anche il presidente Lonoce ha confermato la disponibilità della massima assise comunale a collaborare, insieme con il consigliere Blè che ha definito Ance un volano per l’economia della città, soprattutto rispetto alla tutela del decoro.
«Dobbiamo mandare un messaggio positivo alle aziende – ha concluso Melucci –, il settore si sta riattivando e questa ripresa potrà contare anche su alcuni provvedimenti presi di recente, come quello che impone ai privati di intervenire sulle proprietà degradate, a tutela del decoro urbano».

Commenti

Giudice Sportivo Serie D/H: Stangate Real Aversa e Casarano
ASD Marzano Academy, Marzano: 'E' stato un periodo difficile. Tante idee per la ripartenza'