1a Categoria

Doppio Tortorella, ma alla Cryos non basta: vince il Carovigno

Il fantasista apre e chiude il match che gli ospiti vincono per 3-2. Dubbi e proteste sul rigore del vantaggio ospite, ma mister Stante va oltre: "Dobbiamo essere più bravi di questi episodi negativi, anche se cominciano a diventare troppi..."

08.12.2022 18:23

https://www.facebook.com/onoranzefunebritarantolb

Il bellissimo gol di TortorellaAncora un ko, il quarto consecutivo, per la Giovani Cryos. Al "Renzino Paradiso", nel match dell'Immacolata, si impone il Carovigno per 3-2 al termine di una gara combattuta e comunque ben giocata dai biancoverdi di casa.

Sono proprio i padroni di casa ad andare in vantaggio con una punizione "magica" di Tortorella, che toglie le ragnatele all'angolo alla destra del portiere con una traiettoria imprevedibile dai 20 metri.

Il vantaggio dura però solo sei minuti, quelli necessari al Carovigno per ristabilire la parità con il rigore realizzato da Bagorda: si va all'intervallo sull'1-1.

Nella ripresa per gli ospiti entra Usman, vicecapocannoniere del torneo precauzionalmente tenuto in panchina nel primo tempo, ed alza il livello di pericolosità offensiva degli ospiti. Il vantaggio del Carovigno arriva proprio ad opera del bomber, che si procura e realizza il secondo penalty di giornata. Nell'occasione, però, veementi le proteste della Cryos, con Pompamea che in effetti sembra contrastare in maniera più che lecita l'attaccante.

Usman poco dopo confeziona la sua personalissima doppietta con un pregevole colpo di testa, ma i biancoverdi non si disuniscono, trovano un altro gol con Tortorella (altra parabola imprendibile per il portiere) e vanno in forcing fino alla fine, senza però trovare la marcatura di un pareggio che sarebbe stato più che meritato.

"Siamo in un momento particolare - confessa a fine gara il tecnico della Giovani Cryos Giuseppe Stante - con alcune difficoltà a livello di morale. Questo è un gruppo molto giovane, sapevamo che questo campionato avrebbe presentato difficoltà soprattutto a livello caratteriale, per vincere c'è bisogno di qualcosa di più rispetto a quello che stiamo facendo. Non siamo neanche fortunati con gli episodi, ci sta girando tutto storto, ma dobbiamo cambiare questo trend, rimetterci subito in carreggiata ed essere più bravi degli episodi negativi, anche se devo ammettere che cominciano ad essere troppi".

Commenti

Campionati ASI: serie A, B1 e B2 emozioni anche nella settimana dell'Immacolata
Continua la cavalcata dell'ASD Statte: i ragazzi di Mattiacci battono anche il San Giorgio