Basket Maschile

Ruvo-CJ Basket 66-52: Taranto ko a testa alta

10.10.2022 01:29


Arriva alla seconda giornata del campionato di serie B girone D Old Wild West il primo semaforo rosso per il CJ Basket Taranto. I rossoblu cadono sul parquet della TecnoSwitch Basket Ruvo che come fatto nella prima giornata vinta a Caserta tiene bassissimo il punteggio e si aggiudica il match per 66-52. Una partita che però Taranto tiene aperta fino alla fine. Pesa ancora l’assenza tra gli ionici di capitan Conte in panchina solo per onor di firma. Dopo una partenza bruciante della Talos, il CJ trascinato da Corral, ancora in doppia doppia, 13 punti e 13 rimbalzi, rientra a contatto fino anche al sorpasso firmato sulla spinta degli under D’Agnano e Sampieri. Sul finire del 2° quarto però Diomede e compagni (in 4 in doppia cifra e top scorer a quota 13) hanno firmato il break decisivo che ha messo Taranto a cavallo dell’intervallo a un gap a doppia cifra. A più riprese, stavolta con Villa e Tato Bruno, il CJ ha provato invano l’aggancio restando però aggrappata alla partita fino alla sirena.

 

Coach Olive incassa il secondo forfait di capitan Conte e conferma la scelta di settimana scorsa con Graziano under a completare lo starting five con Cena, Corral, Villa e Bruno. Coach Campanella risponde con Ammannato, Toniato, Burini, Diomede e Gatto.

L’ex Diomede dopo aver salutato tutti dà il benvenuto a Taranto con una tripla. La partenza di Ruvo è bruciante con tre canestri in fila di Toniato. Il CJ a rilento segna solamente dalla lunetta e si ritrova con una partenza ad handicap, sotto 9-2. Coach Olive chiama timeout per svegliare i suoi, mette dentro D’Agnano che lo ripaga della fiducia con una tripla che sblocca i rossoblu che finalmente entrano in partita nonostante Ruvo vada sul +8 con un altro canestro di Diomede. Corral si sblocca su azione e da questo momento segna solo lui, sono 4 i canestri consecutivi dell’argentino che riporta sotto Taranto, controbreak completato da Villa che segna, subisce fallo e trasforma il libero supplementare per il -2. Di Ghersetti il canestro di Ruvo che chiude avanti il primo quarto 18-14.

Stavolta è Taranto che inizia forte il quarto, il secondo. Lo fa con Sampieri che dalla panchina entra bene e segna, idem fa Piccoli che prende rimbalzo e va a segnare dall’altra parte il canestro del pareggio a 18. Sampieri e Taranto sono in fiducia ed arriva il secondo canestro dell’under che è anche quello del sorpasso rossoblu. Ruvo ha bisogno delle sue stelle, Ammannato arma la mano di Ghersetti che in due possessi segna 5 punti, Corral non è da meno con un 2+1 con fallo e libero a segno per il nuovo pari a 23. Qui però Ruvo mette di nuovo le marce alte, Taranto sente leggermente la fatica e offre il fianco in difesa. Ammannato e Burini attaccano e portano a casa un break pesante di 7-0. Il CJ limita i danni con Cena e D’Agnano ma Ruvo riallunga nel finale di quarto con tripla di Diomede bissata da Sbaragli e chiude 38-27 all’intervallo.

Si ricomincia dall’inizio al rientro dal riposo, Diomede infatti infila la tripla del massimo vantaggio ruvese. Tato Bruno risponde con la stessa moneta. I canestri di Burini, D’Agnano, Diomede e Cena cambiano il punteggio ma non la sua sostanza con Ruvo sempre avanti in doppia cifra “pesante”. Il CJ però ha un Bruno in più nel suo motore in questo momento, l’argentino mette un’altra tripla, segna anche dalla media distanza, poi un’altra tripla su assist di Villa, il tassametro dice 11 punti solo nel 3° quarto e Taranto si arrampica a -8 prima del canestro in chiusura di Ghersetti che fissa il punteggo sul 53-42 alle soglie dell’ultimo quarto.

La stanchezza si sente e si vede, Taranto la paga maggiormente avendo anche Piccoli e Villa limitati dai falli. Cena risponde a Ghersetti ma dopo un paio di palle perse di troppo coach Olive chiama timeout. Ma soprattutto rimette dentro Villa che infila la tripla del -10. Fase poco lucida della partita, Corral segna il -8 ma Burini riscrive il +10 Ruvo che a 3’ dalla fine sembra una sentenza. Eppure Taranto ci crede fino alla fine come dimostra la tripla di Cena nel finale ma non c’è nulla da fare, Ruvo gestisce, controlla e vince in scioltezza 66-52.

Ora si torna a respirare l’aria di casa, domenica si ritorna in campo, al Tursport c’è la rivincita del match di Supercoppa contro Sant’Antimo.

TECNOSWITCH RUVO DI PUGLIA - CJ BASKET TARANTO 66-52

Tecnoswitch Ruvo di Puglia: Federico Burini 13 (3/4, 2/6), Luca Toniato 13 (6/8, 0/1), Manuel Diomede 13 (1/2, 3/6), Mario jose Ghersetti 13 (5/7, 1/4), Tommaso Gatto 6 (0/4, 1/1), Gian marco Sbaragli 3 (0/0, 1/3), Marco Ammannato 2 (1/5, 0/3), Federico Pirani 2 (1/2, 0/0), Edoardo Fontana 1 (0/1, 0/4), Nicola Di terlizzi 0 (0/0, 0/0). All. Campanella.

CJ Basket Taranto: Diego Corral 13 (5/8, 0/3), Santiago Bruno 11 (1/3, 3/4), Enzo damian Cena 8 (2/8, 1/11), Francesco Villa 7 (1/3, 1/5), Francesco D'agnano 7 (1/1, 1/2), Luca Sampieri 4 (2/3, 0/1), Marcello Piccoli 2 (1/4, 0/1), Mattia Graziano 0 (0/0, 0/0), Andrea francesco Liace 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Conte 0 (0/0, 0/0). All. Olive

Arbitri: Giovanni Roca di Avellino e Andrea Manganiello di San Giorgio del Sannio (BN). Parziali: 18-14, 20-13, 15-15, 13-10. STAT RV - Tiri liberi: 8 / 14 - Rimbalzi: 40 11 + 29 (Tommaso Gatto, Marco Ammannato 9) - Assist: 13 (Marco Ammannato 4). STAT TA - Tiri liberi: 8 / 16 - Rimbalzi: 40 12 + 28 (Diego Corral 13) - Assist: 8 (Enzo damian Cena, Francesco Villa 3)

Commenti

L'Avetrana continua a volare. Battuto anche il Novoli
VIDEO Avetrana-Novoli 3-2. La sintesi del match