Taranto F.c. News

Taranto, verso il Portici. Ritorna Santarpia, tegola Guastamacchia

Il tecnico Laterza deve fronteggiare un nuovo infortunio stavolta nel pacchetto arretrato

08.05.2021 23:24

A cura di Enrico Losito

Sei “battaglie” per finire il torneo inseguendo la promozione: i rossoblu nel rush finale avranno come principale avversario se stessi e in particolare l’escalation d’infortuni che ha colpito la rosa ionica. Ultimo in ordine di tempo quello di natura muscolare del difensore Antonio Guastamacchia che ha subito anche un ulteriore colpo in allenamento nella seduta del venerdì. Il calciatore dovrebbe essere sottoposto ad ulteriori accertamenti ed esami strumentali nei prossimi giorni per stabilire la reale entità dell’infortunio. Il forte centrale difensivo marcherà visita in occasione del match di domani allo Iacovone contro il Portici unitamente a Mastomonaco (squalificato) e agli infortunati Falcone e Corado. In compenso il tecnico Laterza riavrà nuovamente a disposizione Santarpia che comunque difficilmente partirà dall’inizio. Ipotizzabile per la gara contro i campani la conferma del modulo 4-4-2 con Ciezkowski in porta; linea difensiva con Boccia, Silvestri in qualità di sostituto di Guastamacchia, Gianmarco Rizzo e Ferrara, a centrocampo potrebbe essere concesso un turno di riposo a Tissone, al suo posto l’under Diaby accanto a Marsili; sugli esterni a Nicolas Rizzo e Guaita si contendono una maglia per l’out mancino mentre a destra potrebbe essere riproposto Corvino a sua volta “insidiato” dallo stesso Nicolas Rizzo; in avanti il tandem Alfageme-Diaz. Altre soluzioni possibili condurrebbero all’utilizzo del 4-3-1-2 con una mediana “robusta” composta da Tissone, Marsili e Diaby mentre in avanti agirebbero Nicolas Rizzo nel ruolo di trequartista a supporto delle due punte. Meno probabile il ritorno al 4-2-3-1.

Qui Portici.  I campani sono galvanizzati dall’importante vittoria contro il Sorrento. Il tecnico Condemi dovrà rinunciare agli infortunati Illuminato, Esposito e Del Gaudio, oltre allo squalificato Schiavi. L’undici iniziale potrebbe ricalcare quello del derby di Sorrento: tra le sorprese potrebbe esserci quella dell’utilizzo dal primo minuto del bomber Maione, segnalato comunque non al meglio della condizione con l’eventuale sacrificio di Prisco. Il possibile undici iniziale anti-Taranto potrebbe essere il seguente: Cappa; Vitiello, Arpino, Bisceglia, Donnarumma; Nappo, Nacci, Grieco; Scala; Prisco (Maione), Elefante.

Commenti

Si perpetua la secolare tradizione della cerimonia de “u pregge”
Verso il SailGP. Ondabuena lancia l'operazione #Tarantoforthefuture