Pallavolo Femminile

Real Volley Conversano, Mazzotta: 'Tra le ragazze della prima squadra già grande affiatamento'

16.09.2022 18:08


Si continua a lavorare in casa Real Volley Conversano per cercare di preparare al meglio la prossima stagione. A tracciare un primo punto sulla situazione è l'allenatore in seconda della prima squadra e primo coach dell'U13 e U14 Joseph Mazzotta: "Con la prima squadra siamo già al secondo allenamento pre season con la preparazione che durerà sette settimane. Tra le esperte e le più giovani esiste già grande affiatamento".

GLI OBIETTIVI: "La prima squadra dev'essere il fiore all'occhiello della società e quindi fonte d'ispirazione per le più giovani. Non ci siamo posti un obiettivo preciso ma questo lo fisseremo in corso d'opera. Vogliamo formare il motore della società rappresentato dalle categorie U13 e U14 che ne rappresentano il futuro".

LO STAFF: "Quest'anno esiste un'organizzazione totalmente diversa. Con coach Gianni Barnaba e con il preparatore atletico Giuseppe Messa siamo in perfetta sintonia. Nell'attesa dei permessi dei licei per le palestre e quindi per effettuare degli Open Day siamo partiti molto bene".

IL CAMPIONATO: "Dal campionato di Prima Divisione mi aspetto un livello diverso rispetto a quello dello scorso anno. Prevedo, inoltre, più squadre iscritte. Insomma sarà un girone competitivo".

SETTORE GIOVANILE: "Partiremo con un unico gruppo composto da ragazzine nate nel 2008, 2009 e 2010 che poi suddivideremo in un U13 e U14. Nella prima prenderanno parte le bambine che devono sviluppare meglio tecniche di base mentre nel secondo ci saranno quelle un po' più formate che affronteranno un campionato per crescere. Queste ultime, ho saputo, che lo scorso anno hanno fatto benissimo e quindi ci aspettiamo, da parte loro, un'ottima stagione".

UFFICIO STAMPA REAL VOLLEY CONVERSANO - ALESSIO PETRALLA

Si ringraziano:

 

Commenti

Giovanni Paisiello Festival Taranto: lunedì 19 presentazione della ventesima edizione
Covid: il bollettino nazionale del 16 settembre. 138248 test su 17364 casi