Boxe

XIII Trofeo Città di Mottola. Il pro Castellano di nuovo sotto i riflettori

13.07.2021 16:17

Mercoledì 14 luglio con inizio alle ore 20.30 presso il piazzale del bar Cafenzo di Mottola si svolgerà il XIII “Città di Mottola” con il patrocinio del comune di Mottola e la co-organizzazione Quero-Chiloiro e Pugilistica Castellano. Un'edizione speciale questa tredicesima per ricordare l'ex-pugile massafrese nativo di Mottola Giovanni Laneve, in opera per la noble art con passione dal 2000, anno in cui ha ideato il Trofeo Città di Mottola portato avanti poi negli ultimi anni dalla Pugilistica Castellano e dal 1987 al 2014 con l'organizzazione di ben diciassette edizioni del Trofeo Città di Massafra, fino alla sua scomparsa avvenuta lo scorso anno a seguito di una lunga malattia.

A rendere prestigiosa questa edizione del Città di Mottola sarà inoltre il match clou dell'evento del professionista mediomassimo Francesco Castellano che, dopo il rientro sul ring avvenuto lo scorso 22 maggio al trofeo Masseria Ruina, in cui ha dominato l'avversario toscano Alessandro Benedetti, torna già pronto per una nuova sfida e più agguerrito che mai a cavalcare il ring e a emozionare il pubblico di appassionati di boxe che, dopo tanto tempo, potranno finalmente assistere a questa manifestazione “a porte aperte”. Castellano affronterà l'esperto palermitano Ignazio Di Bella.

La manifestazione includerà altri sette incontri dilettantistici AOB di carattere regionale, tra questi spicca il nome del pupillo di casa Stefano D'auria, che combatterà senza caschetto per gli élite 69 kg. Rappresenteranno invece la Quero-Chiloiro l'élite 75 kg Giuseppe Fico, l'élite 52 kg Claudio Sanseverino, lo youth 69 Alessandro Donvito, lo youth 60 kg Daniele Martino, lo junior 66 kg Gaetano Barbati. Gli atleti tarantini e mottolesi Incontreranno pugili della Pegasus Gym Matera, Acc.Pug.Portoghese Bari, School Boxing Bari e Boxe Palumbo Andria, con primo gong dei match alle ore 20.30, preceduto da gare di light boxe che faranno da contorno alla bella manifestazione.

Commenti

Taranto. Mercato: l’”affaire” portiere e la bella gioventù
Orgoglio Prisma Taranto, Gironi convocato in Nazionale