Basket Maschile

Supercoppa, CJ Basket-Sant’Antimo 71-73: Taranto sfiora l’impresa!

15.09.2022 12:36

https://www.facebook.com/onoranzefunebritarantolb

Il CJ Basket Taranto esce dalla Supercoppa Old Wild West 2022. A testa alta, anzi con un pizzico di rammarico vista la palla della vittoria avuta nell’ultimo possesso con la tripla di Villa che non è entrata e che avrebbe regalato un grandissimo successo. Alla fine invece la Geko PSA Sant’Antimo resiste, nonostante la gran rimonta rossoblu dal -12, volando agli ottavi di finale. Al CJ restano ancora una volta importanti risposte in una serata in cui Piccoli era ancora out e Bruno rientrava con buoni 12 punti, in doppia cifra, così come Conte (11) e Corral (14) e soprattutto Cena in odore di ventello (19).

 

Coach Olive recupera part time Bruno ma non Piccoli. In quintetto ci vanno i 4 senior “sopravvissuti” Villa, Cena, Corral e Conte a cui si aggiunge Graziano. Coach Gandini risponde con Mennella, Scali, Quarisa, l’ex Maggio e Sgobba.

Il primo canestro è ospite, tripla di Sgozza. Risponde dalla media Corral. Taranto mette il naso avanti quando Villa arma il braccio di Graziano per una gran tripla del 6-5. Mennella risponde per le rime e la pareggia a quota 8. Grande equilibrio e intensità notevole visto il momento di “preseason”. Villa rinnova il pari a 12 dopo la tripla di Sgobba. Il primo break lo piazza la PSA in finale di quarto, 7-0 a firma Cantone, Maggio e Mennella. Taranto reagisce con i suoi under: prima Sampieri e poi Liace con un gran bel tapin a fil di sirena per il 17-19.

Il pari è nell’aria e lo realizza Cena a inizio secondo quarto completando un controbreak di 6-0 rossoblu. Sale però in cattedra Maggio che inventa un paio di canestri e 7 punti quasi in fila per un altro break ospite, stavolta pesante, 9-0. Coach Olive però stavolta ha un’arma in più, Tato Bruno che esordisce in stagione con due triple in fila che sanno di boccata di ossigeno per Taranto che rientra in partita. Ma quasi per uscirne subito visto che Sant’Antimo stavolta si fa trascinare da Scali che si unisce a Maggio per il nuovo allungo partenopeo fino al massimo vantaggio, +12 che D’Agnano e Corral nel finale di quarto riescono a smussare per il 32-40 all’intervallo.

Il leit motiv della partita non sembra cambiare a inizio terzo quarto. Taranto ha degli scatti d’orgoglio come nella tripla di capitan Conte ma non riesce a trovare fluidità e continuità in attacco, cosa che riesce meglio alla PSA che infatti torna a +12 sull’asse Scali-Sgobba. Ci vuole un’altra tripla di Villa per far rientrare il CJ in partita ma sembra un copione scritto col punteggio che a fisarmonica vede Taranto sempre arrancare e Sant’Antimo flirtare continuamente con la doppia cifra di vantaggio che è quella sancita dal punteggio di fine quarto, 48-60.

Finale scritto? No di certo rispondono i rossoblu in avvio di ultimo quarto. Bruno sforna la specialità della casa, la tripla, ha preso ritmo Conte, non lo ha mai perso Cena che si alterna con Corral ben orchestrati da Villa. In poco più di tre minuti Taranto ha colmato il gap con un eloquente 12-1 di parziale vidimato dalla tripla di Corral del 60-61. Quando Maggio si becca il tecnico, Cena trasforma il libero del pareggio, quasi insperato nel quarto precedente. Coach Gandini ha già chiamato time out, cercato di cambiare l’inerzia della partita e ci riesce quando ancora Maggio, superato un breve blakcout riattiva le sue triple, due di fila, riportando PSA avanti di 10. Ma Taranto non ha voglia di arrendersi: Cena e Bruno riaprono la partita negli ultimi due minuti con due triple siderali che accendono il Tursport. Gli ultimi possessi sono al cardiopalma. Cena subisce fallo, fa 2/2 dalla lunetta e porta il CJ a -2 con due possessi ancora da giocare. Quarisa non azzanna la partita grazie alla buona difesa rossoblu. Si va dall’altra parte, coach Olive nel time out disegna l’ultima azione. La palla arriva nelle mani di Villa che dall’arco cerca il buzzer beater della vittoria ma la sua tripla viene sputata dal ferro. Esulta Sant’Antimo che va avanti in Supercoppa, applausi per Taranto che ha fatto vedere di cosa può essere capace questo roster.

CJ BASKET TARANTO - GEKO PSA SANT'ANTIMO 71-73

CJ Basket Taranto: Enzo Damian Cena 19 (5/11, 1/4), Diego Corral 14 (5/12, 1/8), Santiago Bruno 12 (0/1, 4/8), Gianmarco Conte 11 (2/8, 1/2), Francesco Villa 5 (1/2, 1/6), Mattia Graziano 3 (0/2, 1/1), Luca Sampieri 3 (1/1, 0/0), Francesco D'Agnano 2 (0/0, 0/1), Andrea Francesco Liace 2 (1/1, 0/1), Francesco Gaeta 0 (0/0, 0/0), Lamberto Napolitano 0 (0/0, 0/0), Marcello Piccoli 0 (0/0, 0/0). All. Olive.

Geko PSA Sant'Antimo: Roberto Maggio 19 (2/4, 4/6), Marco Mennella 17 (2/2, 3/6), Giorgio Sgobba 14 (2/5, 3/4), Guido Scali 12 (3/6, 2/6), Carlo Cantone 8 (4/5, 0/3), Flavio Cannavina 2 (1/2, 0/0), Andrea Quarisa 1 (0/4, 0/1), Fabio Montanari 0 (0/2, 0/0), Simon obinna Anaekwe 0 (0/0, 0/0), Streten Coralic 0 (0/0, 0/0). All. Gandini.

Arbitri: Cosimo Schena di Castellana Grotte (BA) e Francesco Anselmo di Ruvo di Puglia (BA). Parziali: 17-19, 15-21, 16-20, 23-13. STAT TA - Tiri liberi: 14 / 16 - Rimbalzi: 30 9 + 21 (Enzo damian Cena 8) - Assist: 19 (Francesco Villa 7). STAT PSA - Tiri liberi: 9 / 19 - Rimbalzi: 42 10 + 32 (Andrea Quarisa 12) - Assist: 15 (Guido Scali 4).

Commenti

Campionati ASI: tutti i verdetti della seconda giornata di serie A, B1 e B2
Covid: il bollettino della Puglia del 15 settembre. 753 casi su 4890 test. 92 nel tarantino