Fuori dal Campo

Covid: il bollettino nazionale del 10 settembre. 140365 test e 15565 casi

10.09.2022 23:32

https://www.facebook.com/onoranzefunebritarantolb

I tamponi sono 140.365, compresi i test rapidi. La percentuale di positivi è all'11,1%. Le persone in terapia intensiva sono 173 (+1), quelle nei reparti ordinari 3.936 (-81). I decessi totali, dopo alcuni riconteggi, arrivano a 176.175. Il numero dei positivi dall'inizio della pandemia sale a 22.035.717, compresi morti e guariti

Nelle ultime 24 ore sono stati 15.565 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 15.543. I tamponi effettuati sono 140.365, contro i 149.497 di ieri. La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi - quindi molecolari più antigenici rapidi - è all'11,1% (ieri era all'11,3%). Sono 18 i morti (compreso qualche riconteggio), 1 il posto letto occupato in più in terapia intensiva rispetto a ieri. È questo il quadro che emerge dal bollettino del ministero della Salute del 10 settembre. Sul fronte dei ricoveri - dato cruciale in questo momento per comprendere l'andamento della pandemia - i pazienti Covid in terapia intensiva sono in totale 173, con 13 nuovi ingressi, mentre nei reparti ordinari sono 3.936 (-81). L'occupazione degli ospedali continua a essere sotto controllo e i reparti non sono sotto pressione.

Vittime, tamponi e guariti

In Italia, dall'inizio della pandemia, le persone risultate positive al coronavirus, compresi guariti e deceduti, sono 22.035.717. Le vittime in totale sono 176.175, con 18 decessi segnalati nell'ultimo bollettino. I guariti sono 21.374.603 in totale. Sono invece 480.830 le persone in isolamento domiciliare. I tamponi sono in tutto 243.853.373 - di cui 96.374.450 processati con test molecolare e 147.478.923 con test antigenico rapido -, in aumento di 140.365 rispetto al 9 settembre. Le persone testate sono finora 63.461.191, al netto di quanti tamponi abbiano fatto.

Commenti

Futsal Senise: bianconeri ko negli ultimi secondi in casa del Città di Potenza
Taranto, verso il Catanzaro. Rientrano Ferrara e La Monica