Boxe

Carparelli medaglia d'oro allo sparring-io nazionale

22.02.2022 12:10


Il weekend del 19 e 20 febbraio è stato un bel trionfo per il piccolo pugile della Quero-Chiloiro Vincenzo Carparelli che ha partecipato alla fase nazionale di sparring-io svoltasi presso il Palazzetto dello sport di Chianciano Terme in provincia di Siena, un evento dedicato a tutti gli allievi (12-13 anni) protagonisti dell'attività giovanile maschile e femminile promossa dalla FPI. Si è trattato di una primissima edizione valevole come campionato 2021 questa in cui il tarantino Carparelli ha saputo gestire egregiamente il ring conducendo tre belle gare rispettivamente da tre riprese da un minuto contro bravi avversari provenienti dal resto d'Italia. Un girone difficile per il giovanissimo atleta della Quero-Chiloiro, quello dei 40-50 kg, composto da ragazzi validi, come i tre avversari che Carparelli ha dovuto affrontare nelle giornate di sabato e domenica: sabato ai quarti ha battuto il marchigiano Aron Cullhaj dell'Accademia pugilistica 1923 di San Benedetto del Tronto e alla semifinale ha vinto contro il piemontese Federico Sarigu della Boxe Chivasso, mentre domenica ha superato in finale il laziale Matteo Ardu della Boxe Cona. I confronti sono stati tutti molto equilibrati, gli avversari di Carparelli più alti e, come lui, bravi tecnicamente; tuttavia, il tarantino ha mostrato grande padronanza di ring, alternando attacco e difesa, colpi al corpo e al volto, ha fatto delle belle schivate con uscite laterali, ascoltando con “maturità” i consigli tecnici arrivati dal maestro Cataldo Quero che lo ha seguito all'angolo e nella preparazione. Si ricorda che lo sparring-io, lanciato dalla FPI nel 2021 proprio su un'idea del componente della commissione nazionale giovanile Cataldo Quero e del coordinatore della commisione nazionale giovanile Domenico Virton, si basa su un pugilato touch, ovvero contatto controllato in cui non è ammesso affondare i colpi i colpi con aggressività, pena la squalifica. Un bel trampolino di lancio per il pugile della Quero-Chiloiro; d'altronde, al campionato di Chianciano Terme era presente Patrizio Oliva in qualità di selezionatore della prossima squadra nazionale schoolboy, che ha segnato tra i nominativi del suo taccuino anche quello di Vincenzo Carparelli, che è ormai pronto per il passaggio e il debutto nella categoria degli schoolboy che ricopre un'età tra i 13 e i 14 anni.

Commenti

Don Gio Nobel cerca un'altra vittoria
Covid: il bollettino della Puglia del 22 febbraio. 5612 casi su 36784 test. 699 nel tarantino