Pallavolo Maschile

La Gioiella Prisma Taranto cede il passo ai campioni d’Italia: è 3-0 per la Cucine Lube Civitanova

01.10.2022 23:16


Al PalaMazzola la Cucine Lube Civitanova batte i padroni di casa della Gioiella Prisma Taranto per 3-0.

Non sono bastati il cuore impavido dei rossoblù e gli acuti di Antonov (che chiude con 14 punti e il 50 % di

positività in attacco) e il ritrovato Stefani (13 punti e 57% di positività) per ottenere punti contro la

corazzata marchigiana in un PalaMazzola gremito come non lo si vedeva da tempo (quasi 1200 spettatori).

I cucinieri, trascinati da Zaytzev, mvp di serata, e con una sapiente regia orchestrata da De Cecco, hanno la

meglio in tre set.

La Gioiella Prisma recupera in extremis capitan Falaschi e vende cara la pelle, nonostante il risultato

rotondo.

Le dichiarazioni di coach Di Pinto: ”Abbiamo affrontato il match in condizioni fisiche non perfette con

Falaschi e Stefani non al top della condizione al cospetto di una squadra che ha degli obiettivi diversi la

partita è stata equilibrata si è decisa su alcuni episodi in particolar modo nel primo e nel secondo set.

Dobbiamo ritornare a giocare con una certa mentalità, quella che ha contraddistinto la seconda parte della

stagione scorsa”.

Capitan Marco Falaschi invece sottolinea la grande affluenza di pubblico per la gara contro i campioni

d’Italia: “Sono contentissimo di aver rivisto numerosi tifosi al palazzetto e spero di vederne ancora di più

nelle prossime partite: oggi non eravamo al meglio, sarà un campionato duro ma lotteremo partita dopo

partita”.

IL MATCH

La Gioiella Prisma Taranto schiera la diagonale Falaschi - Stefani, al centro Alletti e Gargiulo, in

posto 4 Antonov-Loeppky, libero Rizzo.

La Cucine Lube Civitanova è sul parquet con Chinenyeze e Anzani al centro, Garcia e De Cecco in diagonale,

Zaytzev e Bottolo in 4.

Primo set

Inizio in equilibrio per le due squadre, con il primo break firmato da Antonov con un ace. Alletti in

primo tempo regala il 6-4. Gargiulo ferma Zaytzev a muro per il 7-5. Bottolo impatta con un buon colpo in

diagonale 8-8. Alletti mantiene il vantaggio firmando il 10-9. Stefani, con un buon colpo, si aggiudica l’11-

10, poi Loeppky allunga ancora 13-11. Alletti con un ace conquista il 14-11. Mister Blengini è costretto al

primo time out.

Al rientro Stefani continua a spingere e con un mani-out si aggiudica il 15-13. Antonov fa anche lui mani-out

e Taranto allunga 17-14. Stefani, incontenibile da posto 2, mette a terra il 18-15. Un attacco di Garcia e una

doppia a Falaschi fanno avvicinare la Lube: coach Di Pinto provvede a chiamare time out. Al rientro Nikolov

fa ace e Zaytzev sorpassa per il 19-20 e subito dopo Anzani viene murato per il 19-21. Stefani riesce a

penetrare la difesa di Balaso e di D’Amico, schierato in difesa per il giro dietro. Zaytzev fa ace per il 21-24,

poi spara out il servizio. Antonov guadagna il 23-24 con un lungolinea, ma Loeppky sbaglia il servizio ed il

set si chiude sul 23-25.

Secondo set

Nel secondo parziale, il primo break lo firma Zaytzev 5-7 con un mani out. Il vantaggio per i

cucinieri persiste finché Antonov non impatta sul 13-13. Garcia schiaccia out e Taranto sorpassa il 15-14,

con Loeppky che raddoppia: è 16-14. Dall’altra parte della rete D’Amico subentra ancora a Bottolo per il

giro in difesa. Stefani mantiene i due punti di vantaggio con un mani out 17-15, poi Garcia attacca out e

Taranto allunga 18-15. Poi ace di Falaschi, il PalaMazzola esplode: è 19-15.

La Lube, però, non muore mai e risale velocemente la china. Nikolov fa ace e la Lube arriva al 20-20. Pipe di

Loeppky a segno per il 21-20. Bottolo però tiene testa per il 21-21, poi va in battuta e fa ace, è 21-22.

‚Äč

 

Commenti

Real Statte: al 'PalaCurtivecchi' passa l'Audace Verona
Aradeo Calcio a 5: a Brindisi ultimi tre minuti fatali per i leccesi