Basket Maschile

Playoff, quarti gara 2: Rimini-CJ Basket 83-67: il cuore di Taranto non basta!

18.05.2022 10:35


A testa alta, altissima. Taranto lascia il PalaFlaminio così dopo gara 2 dei quarti di finale playoff di serie B Old Wild West. RivieraBanca Rimini vince anche la seconda partita in 48 ore in casa e si porta 2-0 in vantaggio nella serie con il match point a disposizione già venerdì prossima quando la serie si sposterà al Palafiom. Ma il CJ Basket ha venduto cara la pelle rientrando dal -25 di inizio terzo quarto con un break incredibile di 17-2 e accarezzando addirittura l’idea dell’impresa quando a inizio ultimo quarto i canestri di Conti (top scorer rossoblu con 20 punti) ed Erkmaa (15), senza dimenticare la doppia doppia di Ponziani e l’apporto di tutti, l’hanno riportata a -8 spaventando e non poco il PalaFlaminio. Coach Ferrari è dovuto ricorrere al quintetto titolare per placare la rimonta di Taranto e i vari Arrigoni (17), Masciadri (14), Saccaggi (18) e Bedetti (15) hanno rimesso la gara su binari più sicuri per la RBR. Ma la serie non è ancora finita e il CJ Taranto vuole giocarsela fino alla fine.

RIVIERABANCA BASKET RIMINI - CJ BASKET TARANTO 83-67

RivieraBanca Basket Rimini: Andrea Saccaggi 18 (4/4, 3/8), Marco Arrigoni 17 (8/11, 0/0), Francesco Bedetti 15 (3/4, 3/7), Stefano Masciadri 14 (4/4, 2/3), Andrea Tassinari 6 (0/4, 1/2), Alessandro Scarponi 5 (1/3, 1/3), Guido Scali 4 (2/2, 0/3), Luca Fabiani 2 (1/1, 0/0), Borislav georgiev Mladenov 2 (1/3, 0/2), Eugenio Rivali 0 (0/1, 0/1), Domenico D'argenzio 0 (0/0, 0/0), Dario Rossi 0 (0/0, 0/0). All. Ferrari.

CJ Basket Taranto: Alberto Conti 20 (4/7, 2/4), Hugo Erkmaa 15 (3/4, 3/6), Riziero Ponziani 10 (5/10, 0/0), Manuel Diomede 9 (1/5, 2/8), Giovanni Gambarota 8 (1/1, 2/6), Gianmarco Conte 4 (0/4, 1/6), Ricards Klanskis 1 (0/1, 0/0), Biagio Sergio 0 (0/0, 0/2), Matteo Carone 0 (0/0, 0/0), Luca Cianci 0 (0/0, 0/0). All. Olive.

Arbitri: Di Luzio Francesco Belisario di Cernusco Sul Naviglio (MI) e Castellano Vito di Legnano (MI). Parziali: 25-17, 19-14, 17-20, 22-16. STAT RN - Tiri liberi: 5 / 9 - Rimbalzi: 39 11 + 28 (Marco Arrigoni 13) - Assist: 28 (Andrea Tassinari 7). STAT TA - Tiri liberi: 9 / 21 - Rimbalzi: 33 12 + 21 (Riziero Ponziani 11) - Assist: 11 (Gianmarco Conte 3).

 

 

Coach Olive cambia qualcosa nel quintetto rispetto a gara 1 e parte con Gambarota insieme a Diomede, Sergio, Conti, Ponziani. Coach Ferrari, orfano di Rinaldi, risponde con Tassinari, Masciadri, Fabiani, Bedetti e Saccaggi.

 

Ponziani fa subito la voce grossa sotto le plance, Rimini invece non perde il filo del discorso con le triple rispetto alla prima partita con un Saccaggi che piazza 5 punti in fila. Capitan Diomede non è da meno dal perimetro e pareggia a 5. Buono anche l’impatto di Gambarota, segna così come Masciadri in caduta per il 7-7. Si continua in equilibrio, Bedetti risponde a Conti, Conti risponde a Bedetti, cambia l’ordine dei canestri ma non la sostanza del punteggio, 12-12 al 5’. Rimini continua ad attaccare il canestro, Taranto invece dà i primi segni di cedimento: Fabiani e Arrigoni costruiscono il primo mini break della partita, 5-0 allargato a +9 dalla tripla di Saccaggi che costringe coach Olive al timeout. Che però non ferma l’inerzia del momento con Arrigoni che chiude l’11-0 di parziale. La reazione rossoblu però arriva nel finale di quarto con la tripla di Conte e il canestro di Conti che alleviano il gap col punteggio che dice 25-17 RBR.

L’inizio di secondo quarto è ancora di marca riminese con Arrigoni che segna e poi serve l’assist per il canestro di Scali, l’ultimo arrivato da Molfetta ad allungare un roster già di per se profondo. Taranto non trova il canestro e passando alla zona incassa la tripla di Scarponi per il 32-17 (break di 7-0). Il CJ restituisce o almeno di prova, parte del parziale con le triple di Conti ed Erkmaa, nel mezzo il canestro di Ponziani ma Rimini non perde quasi mai la via del canestro e quando Saccaggi va a segno e Bedetti infila la tripla ricaccia a -14 Taranto in un amen. Come nel primo, il finale di quarto è ancora una volta incoraggiante, tripla di Gambarota e piazzato di Erkmaa con i rossoblu che hanno il merito di restare incollati alla partita anche se il -10 viene vanificato dalla tripla di Tassinari a fil di sirena e poi Rimini all’intervallo avanti 44-30.

Al rientro dagli spogliatoi, l’inizio di terzo quarto è letale per Taranto che resta al palo per oltre tre interminabili minuti in cui Rimini sembra chiudere la partita con un break di 10-0 firmato da Saccaggi, Arrigoni, la tripla di Masciadri e tre liberi in fila di Tassinari per il 54-31. A risvegliare il CJ dall’incubo e cancellare lo zero dalla casella dei punti fatti nella ripresa la tripla di Gambarota. Ma sembra una goccia nel mare perché Rimini va a +25 con la tripla di Saccaggi e il canestro di Arrigoni. Finita? Forse, anzi no. Perché Taranto non vuole mollare, ce la mette tutta, encomiabile la squadra rossoblu che va a segno due volte con Ponziani, una con Erkmaa e soprattutto piazza due tripla quasi consecutive di capitan Diomede per il -15 con parziale di 12-2 che non si esaurisce. Il finale di quarto è ancora di marca tarantina: Conti mette un prezioso sottomano a segno ed Erkmaa brucia ancora la retina dalla lunga distanza per un -10, 61-51 insperato pochi minuti prima con break aperto di 17-2 per i rossoblu.  

Coach Ferrari rimette in campo i pezzi da novanta. Masciadri infila subito una tripla a inizio ultimo quarto. Ma Taranto adesso è in partita, Conti attacca il canestro riminese, porta a casa un fallo e fa 2/2 dalla lunetta, CJ in fiducia con Conte che serve l’assista per il -9 di Ponziani. Rimini nonostante abbia perso la maniglia della partita sa rifugiarsi nell’arma del tiro da tre, autore Bedetti. Taranto risponde colpo su colpo stavolta, 5 punti in fila di Erkmaa e tripla di Conti per un -8 significativo. La RBR ha in campo però un quintetto più fresco viste le continue e profonde rotazioni, Masciadri e Bedetti firmano il 6-1 che ricaccia Taranto a -13 a 5’ dalla fine. Il CJ ci prova fino alla fine ma forzando non trova altro che due liberi di Conti mentre il PalaFlaminio tira un sospiro di sollievo quando ancora Masciadri e Bedetti mettono i canestri della staffa per l’83-66 finale.

CJ Basket è sotto 2-0 nella serie, con le spalle al muro ma determinata a giocarsi le sue chance fino al suono dell’ultima sirena. Venerdì al Palafiom, ore 21, serve il pubblico delle grandi occasioni, serve il pubblico di Taranto!

MEDIA – Differita tv in chiaro mercoledì a partire dalle 14.30 sul canale 750 di Radio Cittadella. Anche on line sul sito https://radiocittadella.it/

RBR RIMINI-CJ TARANTO 1-0 (serie al meglio 5 gare)

15/5 𝐆𝐀𝐑𝐀 𝟏: RivieraBanca Basket Rimini-CJ Basket Taranto 89-73

17/5 𝐆𝐀𝐑𝐀 𝟐: RivieraBanca Basket Rimini-CJ Basket Taranto 83-67

𝐆𝐀𝐑𝐀 𝟑: CJ Basket Taranto-RivieraBanca Basket Rimini, 𝐯𝐞𝐧𝐞𝐫𝐝𝐢̀ 𝟐𝟎 𝐦𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟏.𝟎𝟎 presso il PalaFiom di Taranto

𝐆𝐀𝐑𝐀 𝟒 (eventuale): CJ Basket Taranto-RivieraBanca Basket Rimini, 𝐝𝐨𝐦𝐞𝐧𝐢𝐜𝐚 𝟐𝟐

𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐨𝐫𝐞 𝟏𝟗 presso il PalaFiom di Taranto

𝐆𝐀𝐑𝐀 𝟓 (eventuale): RivieraBanca Basket Rimini-CJ Basket Taranto, 𝐦𝐞𝐫𝐜𝐨𝐥𝐞𝐝𝐢̀ 𝟐𝟓 𝐦𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟎.𝟑𝟎 presso il PalaFlaminio

TABELLONE 3

Virtus Kleb Ragusa-Luciana Mosconi Ancona 56-57 (Serie: 0-2 Ancona)
RivieraBanca Basket Rimini-CJ Basket Taranto 83-67 (Serie: 2-0 Rimini)
Liofilchem Roseto-Fidelia Torrenova 93-71 (Serie: 2-0 Roseto)
Tecnoswitch Ruvo di Puglia-Raggisolaris Faenza 82-73 (Serie: 1-1)

Il programma di gara 3:

20/05/2022 20:30 Fidelia Torrenova-Liofilchem Roseto (Serie: 0-2 Roseto)
20/05/2022 20:30 Raggisolaris Faenza-Tecnoswitch Ruvo di Puglia (Serie: 1-1)
20/05/2022 20:45 Luciana Mosconi Ancona-Virtus Kleb Ragusa (Serie: 2-0 Ancona)
20/05/2022 21:00 CJ Basket Taranto-RivieraBanca Basket Rimini (Serie: 0-2 Rimini)
Tutte le gare in diretta streaming su LNP PASS

Al seguente link tutte le informazioni sui playoff di Serie B Old Wild West 2022 nel Tabellone 3 (tabellone, formula, calendari): 

https://www.legapallacanestro.com/serie/4/playoff-playout/2022/ita3_c_poff 

Commenti

C.T. PALAGIANO: OBIETTIVO SERIE C
Futsal Senise, Urgo: 'Siamo già con la testa alla prossima stagione'