Boxe

La Quero in partenza per i centesimi Campionati Italiani Assoluti

03.12.2022 02:44

https://www.facebook.com/onoranzefunebritarantolb

Come ogni anno a caccia di gloria nella più importante manifestazione nazionale, i pugili Elite della Quero-Chiloiro si schierano per la partenza che li farà approdare nella vicina Gallipoli, scenario di questa centesima edizione dei Campionati italiani Assoluti indetta dalla Federazione pugilistica italiana. Con inizio lavori dal 3 dicembre con i match valevoli come sedicesimi di finale, a seguire nei giorni 4 e 5 dicembre con gli ottavi e i quarti, soltanto un giorno di pausa sarà concesso il 6 dicembre ai guerrieri tarantini che faranno di tutto per arrivare alle semifinali e finalissime del 7 e 8 dicembre: una settimana all'insegna della boxe dopo un anno di preparazione e la sudata classificazione alla fase dei Campionati regionali avvenuta lo scorso mese nell'organizzazione a Martina Franca della Quero-Chiloiro in collaborazione con il tecnico martinese Donato Buonfrate.

I contendenti dell'ambito titolo di campioni italiani AOB in programma al PalaOzon di Ugento dal 3 all'8 dicembre sono ben 250 atleti provenienti da tutta l'Italia, dei quali cinque della realtà tarantina della Quero. Il primo partecipante in gara, selezionato dalla CTN (Commissione Tecnica Nazionale) come pugile di alto livello e quindi che accede direttamente alla fase nazionale è Francesco Magrì, classe '97 e perla storica della gloriosa società tarantina, che disputerà il campionato nei 71 kg con un record di 101 match di cui 75 vinti, 8 pareggiati e 18 persi. Con un pesante medagliere, Magrì è vincitore della Coppa Italia giovanile 2010, bronzo ai Campionati italiani schoolboy 2011, vincitore del Torneo nazionale schoolboy 2011, argento nel 2012 e oro nel 2013 al Torneo nazionale azzurrini junior, medaglia d'argento ai Campionati italiani junior 2012, oro al Torneo nazionale azzurrini youth 2014, Campione d'Italia youth 2014, inoltre, ha partecipato a numerose competizioni internazionali con la maglia azzurra tra cui i Campionati europei youth 2015 in Polonia, e dopo il passaggio a Elite ha ottenuto un bronzo al Guanto d'oro 2016, medaglia d'oro al Guanto d'oro 2017, ed è già campione italiano Assoluti 2017, a seguito dei quali ha disputato i Giochi del Mediterraneo tenutisi a Tarragona nel 2018.

Percorso diverso per gli altri atleti della Quero-Chiloiro passati invece dalla fase regionale nella quale hanno staccato il pass per gli Assoluti: negli 80 kg Andrea Ottomano, classe '99, attivo con 56 match di cui 40 vinti, 5 pareggiati e 10 persi, bronzo al Guanto d'oro 2018 e medaglia d'argento ai Campionati italiani youth 2018, gareggerà con gli altri 18 pugili della sua categoria; mentre sono 21 gli atleti della categoria di Francesco Magrì, i 71 kg, alla quale accede anche il campione regionale della Quero-Chiloiro Alessandro Donvito, il più giovane della compagine tarantina, classe 2003 e al primo anno da Elite, con 24 match all'attivo di cui 14 vittorie, 3 pari e 7 sconfitte. Dalla realtà fasanese della Quero-Chiloiro gestita dal tecnico Vito Potenza, arrivano agli Assoluti i due campioni regionali Ivan Gimmi e Vito Speciale: Gimmi, classe 2000, gareggia con i 19 atleti dei 75 kg, portando uno score di 12 vittorie e 5 sconfitte su 17 match disputati, mentre Speciale, anche lui classe 2000, alla sua prima competizione nazionale con 13 match di cui 10 vittorie, 1 pari e 2 sconfitte, si confronterà con gli altri 22 atleti della categoria di peso dei 67 kg.

I pugili tarantini saranno accompagnati dal maestro Cataldo Quero, che sarà affiancato all'angolo dai tecnici Donato Buonfrate e Vito Potenza; nel frattempo, un'altra squadra di atleti tarantini sabato 3 dicembre sarà seguita dai tecnici Cosimo Quero e Francesco D'Arcangelo nel pomeriggio pugilistico organizzato a Matera dalla Pegasus Gym per il Trofeo “Città dei sassi” in cui si svolgeranno match dilettantistici AOB, gare giovanili di sparring-io e gare di light boxe.

Commenti

Sabato 3 dicembre, Santa Rita Taranto ospita l’imbattuta Virtus Matera
Diavoli Rossi, De Tommaso (Allievi): 'Siamo ripartiti da zero. Sono soddisfatto'