Taranto F.c. News

Giugliano, il ds Antonio Amodio: 'Iacovone un fortino. Rispetto per il Taranto ma nessuna paura'

27.10.2022 15:01


DI ALESSIO PETRALLA

Una partita importantissima per la classifica quella che si giocherà domenica alle 14:30 allo “Iacovone” tra Taranto e Giugliano. A presentare il match, a Tutto Sport Taranto, è il Direttore Sportivo gialloblù, che tanto bene sta facendo, Antonio Amodio: “Siamo sicuramente felici del percorso che stiamo portando avanti: da neopromossa non era certamente semplice. Dobbiamo ringraziare la famiglia Mazzamauro che non ci fa mancare nulla. Inoltre il lavoro del tecnico e di tutto lo staff che insieme ai ragazzi stanno portando avanti un percorso importante. Sappiamo che la strada sarà lunga e complessa: andiamo avanti con fiducia”.

Come procede la settimana di lavoro ?:

“Torniamo a lavorare con una settimana a disposizione dopo il periodo intenso di partite. Questo è sicuramente un bene. Ci stiamo preparando al meglio alla sfida di Taranto”.

Cosa ne pensi del Taranto ?:

“E' una squadra che già conosce la categoria, con un collettivo importate e ottimi singoli. In più ha un allenatore molto capace che da quando è arrivato ha fatto cambiare marcia alla squadra. Sicuramente potranno disputare un bel campionato”.

Come va giocata la gara di domenica in uno stadio che è un vero e proprio fortino?:

“Sarà una gara difficile come tutte quelle di questo girone. Giocare allo “Iacovone” non è mai facile. Per il Taranto, questo, è un vero e proprio fortino, ancor di più con l'arrivo di Capuano in panchina. Abbiamo grande rispetto ma nessuna paura. Il nostro allenatore come sempre sta preparando benissimo la partita. Sarà una bella partita”.

Quali le insidie per domenica ?:

“Le solite insidie che si incontrano in Serie C. Quello dei tarantini è un campo caldo. Affronteremo una squadra importante e in cerca di punti. Portiamo avanti il nostro percorso e la nostra identità, poi sarà il campo a dare le risposte”.

Un parere sul girone C ?:

“Campionato bello e difficile. Catanzaro, Crotone e Pescara si giocheranno la promozione. Poi c'è tanto equilibrio. Avellino e Foggia sicuramente risaliranno in classifica: hanno organici e proprietà important. In ogni partita serve equilibrio e massima attenzione”.

Commenti

Prisma Taranto: con Padova per continuare a sognare
Apulia Trani, la carica di Sgaramella: 'Sono motivata e ho tanta cattiveria sportiva da far esplodere in campo'