Boxe

La Quero corsara a Bologna

04.10.2022 19:33


Tornano con un bel bottino a casa i pugili della Quero-Chiloiro che sabato 1 ottobre hanno superato i pugili emiliani nella manifestazione organizzata al Fuori Orsa di Bologna dalla storica società Sempre Avanti Bologna, una delle più antiche a livello nazionale con un'attività che risale al 1945. Accompagnati dai tecnici Cosimo Quero e Giuseppe Dellinoci, gli atleti tarantini hanno vinto 3 a 2 in una serie di competizioni entusiasmanti piaciute al pubblico bolognese che ha acclamato sportivamente i pugili.

In testa ai risultati della trasferta il centesimo match dell'élite 71 kg Francesco Magrì che, di rientro dopo un lungo infortunio, ha finalmente potuto riportare il suo sogno di boxe sul ring e ha così battuto il pupillo di casa Dionis Hoznas senza troppe difficoltà; un buon match di rientro per il tarantino che ha preso pochi colpi e giocato di esperienza contro il forte avversario, tenendolo a distanza con montanti efficaci che facevano breccia nella sua guardia. Magrì aggiorna il record a 74 vittorie, 8 pari e 18 sconfitte. Pugile estroverso e combattivo, l'élite 67 kg Vito Speciale, originario di Fasano, si è esibito in un'ottima prestazione in cui ha superato Oumar Camara, incontro aperto in cui i due pugili non si sono risparmiati nulla e Speciale ha sfoderato il suo vasto repertorio di colpi e azioni imprevedibili; il fasanese della Quero-Chiloiro aggiorna il record a 8 vittorie, 1 pari e 2 sconfitte. La terza vittoria rossoblù per il 44 kg Vincenzo Carparelli ai danni di Luigi Balzano, un incontro molto equilibrato di esperienza per il giovane boxeur tarantino in preparazione per i campionati schoolboy che si terranno dal 24 al 30 ottobre a Roccaforte di Mondovì, ai quali partecipa con uno score di 2 vittorie e 1 sconfitta.

Non è andata bene invece agli élite Ivan Gimmi e Giovanni Vitti: Gimmi è stato sconfitto negli élite 75 kg da Matteo Di Giacomo e aggiorna il record a 11 vittorie e 5 sconfitte dopo un incontro intenso combattuto a corta distanza, mentre Vitti ha perso negli élite 80 kg contro Martin Musolesi in un match in cui si è espresso poco lasciando molto spazio all'avversario.

Nello stesso weekend, da giovedì a sabato, si è svolto a Chianciano Terme il Trofeo CONI, che ha visto la Puglia classificarsi quinta per la disciplina sportiva del pugilato, mentre Cataldo Quero era presente come componente della Commissione Nazionale Giovanile.

 

Commenti

CJ Taranto, coach Olive: “Vinto con tanti under in campo”
Monopoli, Mister Laterza: "Vedere lo stadio così vuoto fa male"