ASD Grottaglie Calcio

E' nata l'ASD Grottaglie Calcio

Ufficio Stampa Grottaglie Calcio

08.07.2022 22:41


Nella mattina di oggi 8 Luglio, presso la sala consiliare del comune di Grottaglie, al cospetto di un buon numero di tifosi, si è tenuta la conferenza stampa presieduta dal primo cittadino Ciro D’Alò con la quale sono stati dati i natali ad una nuova società di calcio che rappresenterà la città delle ceramiche nell’ambito delle competizioni dilettantistiche. Alla Conferenza stampa, oltre al sindaco, erano presenti anche l’Onorevole Giampaolo Cassese, il vice sindaco, Vincenzo Quaranta, l’assessore alle politiche sociali, Marianna Annichiarico, il consigliere Marchese Giovanni. Per quanto riguarda la cordata della nuova società, seduti al tavolo, c’erano il presidente, Simona Lomartire, il direttore sportivo, Antonio Bruno, il responsabile marketing, Francesco Quaranta, e il signor Giuseppe Bucci in rappresentanza della Macron, lo sponsor tecnico. La matricola 71086 cessa di esistere ma senza interrompere la storia calcistica grottagliese che continuerà con l’ASD Grottaglie calcio. Solo per questioni tecnico federali si dovrà aspettare il tempo necessario perché si possa riprendere nuovamente la denominazione Ars et Labor come, del resto, è già successo nell’arco dei 60 anni di storia. L’ASD Grottaglie Calcio è diretta dalle stesse persone che nello scorso campionato hanno ottenuto una storica e miracolosa salvezza. L’ASD Grottaglie Calcio nasce ufficialmente con alla base un progetto socio/sportivo dove il calcio è solo un aspetto importante avente lo scopo di offrire opportunità al fine di garantire un futuro a ragazzi ma anche uomini con difficoltà. Offrire occasioni e diffondere la conoscenza, elementi la cui assenza creano disagio e alimentano le maggiori forme discriminazione. Il Grottaglie Calcio aprirà una centro di formazione calcistica gratuito, aperta a tutti i ragazzi dai 6 ai 19 anni. Sarà fornito loro tutto l’abbigliamento sportivo di cui necessitano e saranno seguiti da personale adeguatamente qualificato. Ogni ragazzo avrà la possibilità di giocare, divertirsi e puntare ad entrare nella rosa della prima squadra ma anche e soprattutto poter accedere al Programma Sviluppo (Ente Regionale Formazione) per essere indirizzati, secondo il proprio profilo, in un ambito formativo adeguato con eventuali e successivi tirocini/stage aziendali. Una preparazione che va oltre la vittoria sul campo, una preparazione che aiuti i soggetti ad affrontare le sfide lavorative a qualsiasi età. Il progetto Grottaglie Calcio vuole fornire a tutti i ragazzi gli strumenti per fare scelte professionali adatte a loro. Dal punto di vista finanziario la nuova società troverà sostegno attraverso contratti si sponsorizzazione con aziende nazionali come la Macron, ENEL ma non solo, sono vicini al progetto anche imprenditori importanti, abbiamo in programma un sistema di partnership al quale chiunque potrà avvicinarsi. La volontà della società è quella di rendere l’ASD Grottaglie Calcio di tutti i grottagliesi. Un programma socio/sportivo poco noto ma non isolato, altre società anche professionistiche hanno alla base gli stessi principi. La struttura dirigenziale avrà un aspetto orizzontale e non piramidale come è successo negli trascorsi. In questo modo si eviterà la dipendenza da un singolo individuo che possa fare il bello o il cattivo tempo. Le aspettative sono quelle di avere un programma gestionale a lungo termine che duri nel tempo.

Queste le prime parole del presidente Simona Lomartire, prima donna alla guida di una società nella storia calcistica grottagliese, un evidente cambio di direzione:

 “Mi sono avvicinata al mondo del calcio per un discorso affettivo. Ho perso da non molto mio fratello di 17 anni che giocava al calcio proprio nel Grottaglie e aveva come obiettivo quello di giocare in prima squadra. Non l’ho mai seguito con intensità ed ora essere dentro questo sport me lo rende più vicino, quasi presente. Di conseguenza quando mi e’ stato proposto questo ruolo sono stata attratta dal progetto. Il mio desiderio e’ quello di dare un mio contributo a questi ragazzi ed ho subito accettato. Saro’ un presidente operativo e sempre presente soprattutto con il settore giovanile dove cercherò di essere un punto di riferimento per questi ragazzi. Sono mamma e conosco benissimo le problematiche che i ragazzi possono avere a questa età. Sono contenta e orgogliosa di essere il primo presidente donna nella storia calcistica grottagliese ed essere a capo di questo gruppo di persone che ha lavorato bene in passato e che sta lavorando sodo ora. Faremo bene, sono convinta.”

Commenti

Martina: arrivano le prime due riconferme
Taranto, calciomercato: i ritorni dal passato